moda

Capi esclusivi di alta sartoria, sia maschile che femminile, oltre a profumi e accessori. Sono quelli ai quali ci ha abituati la Galerie de Mode PERFORMANCE by V. J. di Josè Joab, storico commerciante amante del Made in Italy, conoscitore della moda d’alta classe che da molti anni, nella sua boutique di 14, rue de la Boucherie L-1247 Luxembourg, regala ai suoi clienti pillole d’eleganza italiana.

I capi, tutti realizzati da stilisti ed artigiani della moda – che arrivano per l’occasione direttamente dall’Italia – saranno presentati  venerdì 28 (dalle 15 alle 20) e sabato 29 settembre (dalle 11 alle 20), in occasione del Trunkshow che si terrà nello showroom del Garage Maserati (Intini), 8b, route de Longwy, L-8080, grazie alla collaborazione con il direttore, Francesco Loperfido che da tempo sostiene e promuove attività italiane nel campo dell’arte e della moda.

I marchi scelti da Joab, raccontano di manufatti e prodotti esclusivi e su misura realizzati lungo tutta la Penisola.

Confezioni MAURO BLASI, Napoli. Vestiti, giacche, pantaloni, gilet e cappotti, così come i “Su misura”

FEFE GLAMOUR, Napoli. Accessori per donna e uomo, gilet e giacche

ANGELO INGLESE, Ginosa (TA). Camicie e bluse cucite a mano, cravatte, così come il koz “Personalizzato”

LORENZO VILLORESI, Firenze. Celebre profumieri fiorentino

BRETELLE & BRACES di Mirco Merlo, Treviso

AVOLIO MILANO, Milano. Moda donna

N 8, Milano. Moda donna

Perchè la moda italiana, sempre originale per materiale e design, esporta nel mondo non solo i nomi più noti ma soprattutto le piccole e medie imprese – spesso a conduzione familiare che sono il motore del nostro Paese –  che hanno imparato a cercare nuovi mercati per farsi largo nella globalizzazione del settore.

Per partecipare è consigliato inviare una mail (con oggetto: Inscription Trunkshow) corredata dai propri dati: Nome, Cognome, numero di persone partecipanti, giorno in cui si vuole partecipare a: s.arces@intini.lu

(Pa.Ca.)

Potrebbe interessarti anche questo

Razzismo e discriminazioni etno-razziali in Lussemburgo, il Cefis presenta un nuovo studio

Il 15 novembre scorso, il CEFIS ( Centre d’Etude et de Formation Interculturelles et Sociales) ha presentato lo studio “Il razzismo e le discriminazioni etno-razziali in Lussemburgo: ascolto delle vittime”. Questo studio costituisce un’estensione del primo rapporto realizzato dal CEFIS…

Alla Philharmonie il tradizionale concerto a profitto di SOS Villages d’Enfants Monde

Lo scorso giovedì 7 dicembre si è tenuto alla Philharmonie de Luxembourg, in presenza di S.A. il Granduca del Lussemburgo Henri e di alcuni ministri  del nuovo governo, il 47° Concerto di Gala a profitto di SOS Villages d’Enfants Monde…

11 luglio, giorno europeo della memoria delle vittime del genocidio di Srebrenica

Si piange. Ci si interroga. Si commemora. Diciotto anni dopo il massacro il CIL, Comitato nato per commemorare l’11 luglio – giorno del genocidio di Srebrenica – ha invitato in Lussemburgo un testimone oculare: Fahrudin Hasanovic, ex operaio nelle miniere di…

Parma Buskers: dalla food valley parmigiana all’emporio danese

  Può la cucina di qualità diventare cibo di strada? Copenhagen, affascinante città pluripremiata dalle ben note stelle gastronomiche, ha dato spazio per tutto il mese di agosto ad un progetto culinario italiano ideato da Matteo Ugolotti, chef del noto…