Grande successo del concerto, organizzato nell’ambito di Esch2022 Capitale Europea della Cultura, per dare inizio alla kermesse cinematografica tricolore in Lorena e Lussemburgo.

Un inizio davvero strepitoso quello al quale abbiamo assistito sabato 29 ottobre alle 20 presso L’Arche di Villerupt. È in questa nuova sala spettacoli, felice esempio di architettura industriale a pochi passi dal centro città, che la 45 edizione del Festival del Film Italiano di Villerupt ha avuto inizio. Dopo i discorsi di rito a cura delle tante personalità, come sempre troppo lunghi e soprattutto ripetitivi, Nancy Brown ha preso per ultima la parola, citando tutti i progetti italiani di Esch2022, incluso il nostro film L’Arrivée de la Jeunesse di Fabio Bottani (due proiezioni: 6 e 11 novembre). Da notare in ogni discorso i molteplici riferimenti all’omaggio di quest’anno, che è “le donne alla regia”, citando con l’occasione tutte le problematiche dell’universo femminile di oggi, dall’Iran al femminicidio. Sempre menzionati e, con grande merito, ringraziati, i tantissimi volontari del festival. 

Poi è stato il momento dello spettacolo, la magia del cinema che incontra la musica. La Philharmonie de Luxembourg, diretta da Frank Strobel, ha dato il meglio di sé in un concerto dedicato alle musiche dei film di Fellini, scritte dal Maestro Nino Rota, al quale peraltro è dedicata la piazza dove sorge la sala cinema&concerti. Nella prima parte un mélange di motivi tratti dalle pellicole del grande regista riminese accompagnati dalle locandine d’epoca proiettate su grande schermo. 

La seconda parte tutta dedicata al film La Strada, con spezzoni del film e la colonna sonora a fare da cornice. Sala gremita, stand ovation. Il Festival non poteva cominciare in modo migliore. Ed ora: buio in sala! Gia  da venerdì 28 ottobre è partita la maratona delle proiezioni. Unica nota dolente: a tre giorni dall’inizio del festival gli organizzatori hanno dovuto (per ragioni tecniche e di sicurezza) rinunciare a due sale, il Rio a Villerupt e la MJC a Audun-le-Tiche. Nessun problema: le proiezioni sono già state ridistribuite nelle altre sale e il pubblico non dovrà rinunciare a nulla. Per sapere tutto in tempo reale con ogni aggiornamento: www.festival-villerupt.fr

Maria Grazia Galati 

Potrebbe interessarti anche questo

@Voices: le elezioni sociali

Con Marcello Magliulo, délégué liberé (settore bancario) e Beatrice Rizzo, Présidente de délégation des salariés (settore industria), entrambi candidati sulle liste Ogbl Cosa fa la Chambre des salariès, qual è la sua missione e perché è importante votare per la…

@Voices: Anna Magnani

Questo 2023 segna mezzo secolo dalla scomparsa di un’attrice (era il 26 settembre 1973) che tutto il mondo celebra e tutto il #mondo ci invidia: “Nannarella” A lei abbiamo dedicato la trasmissione di VOICES BY PASSAPAROLA del 16 dicembre scorso.…

@Voices: la Cinémathèque de la Ville de Luxembourg

(Puntata 831) Conosciamo questo prezioso scrigno del cinema europeo e mondiale con Boyd Van Hoeij, responsabile della programmazione La Cinémathèque di Lussemburgo, nel cuore della capitale, ha circa 50 anni, possiede qualcosa come 20 mila pellicole, organizza eventi con celebri…

@Voices: intervista a Giuliano Gabriele

(Puntata 830) A VOICES BY PASSAPAROLA su Radio ARA prima puntata di febbraio con la presentazione del DISCO DEL MESE e del DISCO RIVELAZIONE scelti e selezionati da Paolo Travelli Il disco del mese è BASTA! di Giuliano Gabriele una…