«Normalmente abbiamo 230 espositori iscritti per questa Fiera, ma quest’anno, con le nuove restrizioni, ne avremo tra i 150 e i 170».

Le previsioni del CEO di Lux-Expo 2020, Morgan Gromy, si sono avverate integralmente nella edizione 2021 della Fiera HOME EXPO, dedicata alla casa, organizzata dal 9 al 17 ottobre in partenariato con la Fedam e L’Essentiel e appena conclusa. Un’edizione caratterizzata da un clima austero, “no frill”, che ha richiamato un solo espositore per ogni settore dedicato alla casa e pochi, pochi visitatori. Madame Polfer, sindaca della città, con la sua partecipazione unitamente alla nutrita schiera di collaboratori, ha voluto contribuire al clima di ripresa che, nonostante la crisi, si avverte nell’aria.

Pur riscontrando dati di visitatori ed espositori decisamente al di sotto delle annate precedenti, una ripartenza anche sottotono era assolutamente prevedibile. Le ragioni indirette di questo clima di ristrettezza e essenzialità sono individuate nello scarso entusiasmo commerciale e, crediamo, nei maggiori costi sostenuti per la messa a norma e la prevenzione dei sistemi di sicurezza adottati. Gromy ha dichiarato, a proposito, che sono stati spesi fra i 500.000€ e 700.000€ per l’attuazione delle diverse misure di prevenzione e sicurezza anti-covid. Costi che inevitabilmente hanno impattato sulla organizzazione dell’edizione 2021. Comunque, è stata un’esperienza nuova quantomeno per le strategie adottate e da adottare per le prossime edizioni che vedranno scenari nuovi anche in tema di organizzazione di grandi eventi.

Giuseppe Giannini

Potrebbe interessarti anche questo

Nouvelle loi sur les asbl : quelles implications pour les associations ?

Une conférence mercredi 29 novembre à 18h30 au CLAE Dans le cadre de son action de soutien à la vie associative, le CLAE invite à une conférence de présentation de la loi du 7 août 2023sur les associations sans but lucratif et les…

Elezioni sociali in Lussemburgo: ecco perché è importante votare

Mantenimento del potere d’acquisto, difesa dei lavoratori nei dibattiti politici, tutela dei diritti sociali e delle pensioni: sono tutte ottime ragioni per partecipare alle elezioni sociali presso la Camera dei salariati del Lussemburgo. I lavoratori residenti e frontalieri sono coinvolti.…

Demandeurs de protection internationale à la rue : un collectif d’associations attaque l’Etat en justice

Communiqué de presse 17.11.2023 Le 20 octobre dernier, le Ministre de l’Immigration et de l’Asile a annoncé suspendre l’accueil des hommes seuls demandeurs de protection internationale[1]. Il a ensuite ajouté publiquement le 1er novembre qu’il avait bien conscience que cette décision…

Cacciani, Osculati, Punti e gli altri

Nell’ambito di un progetto dedicato ai legami tra fotografia e migrazioni, l’equipe del Centro di Documentazione sulle Migrazioni Umane di Dudelange è alla ricerca di foto realizzate dai fotografi Carlo Ambrogio Osculati (intorno al 1905 a Dudelange), Antoine Cacciani (intorno…