Dopo il successo riportato in marzo all’Abbazia di Neumünster (Lussemburgo), Teatrolingua – il gruppo teatrale amatoriale di stranieri di varie nazionalità che impara l’italiano attraverso il teatro – ha portato in Italia il suo nuovo spettacolo. Dove? A San Demetrio ne’ Vestini (provincia de l’Aquila), proprio il villaggio d’origine della famiglia di Jean Portante, autore del romanzo “Mrs Haroy ou la mémoire de la baleine”, di cui la professoressa Luisella Suberni Piccoli ha curato l’adattamento teatrale

L’evento, che ha avuto luogo domenica 7 maggio presso lo Spazio Nobelperlapace, è stato organizzato e sostenuto dal Comune di San Demetrio ne’ Vestini in collaborazione con la Regione Abruzzo. Il teatro ha fatto il tutto esaurito ed è stato allestito un grande schermo per chi non aveva trovato posto. Lo spettacolo ha destato grande emozione nel pubblico che era costituito in parte da emigrati di ritorno dal Lussemburgo. Il ricevimento a fine spettacolo, offerto dal Comune a tutti i convenuti, ha permesso di celebrare in allegria la Festa dell’Europa.

Il pubblico dello spazio Nobelperlapace, San Demetrio ne’ Vestini (AQ)

I 15 attori di 10 nazionalità differenti, i collaboratori e gli accompagnatori di Teatrolingua, tra cui Maria Luisa Caldognetto, l’autrice della traduzione in italiano del romanzo di Jean Portante (Mrs Haroy. La memoria della balena, Ed.Empiria, 2006) sono stati accolti con grande simpatia e generosità e nelle cinque giornate del loro soggiorno sono stati accompagnati a visitare i posti di maggiore interesse nei dintorni.

Un’intervista fatta a Luisella è stata trasmessa da Rai 3 nel programma “Il Capoluogo d’Abruzzo”:  https://www.ilcapoluogo.it/2023/05/07/la-memoria-di-tina-a-san-demetrio-lo-spettacolo-di-luisella-suberni-piccoli/amp/

Nella foto da destra a sinistra: il sindaco di San Demetrio ne’ Vestini Antonio Di Bartolomeo, il vicepresidente del consiglio regionale Abruzzo Roberto Santangelo, il consigliere comunale Pietro Di Bacco e Luisella Suberni Piccoli.

“Uno scambio bello, ricco di positività, che ha rievocato i tempi duri dell’emigrazione italiana e in cui si è ribadita l’importanza della multiculturalità per una convivenza pacifica” ci ha detto la professoressa Suberni Piccoli.

I nostri complimenti a Luisella e ai suoi teatrolinguisti, che vogliamo rivedere presto sulle scene!

(Red) Foto di cover: Teatrolingua con Maria Luisa Caldognetto e Luisella Suberni Piccoli

Potrebbe interessarti anche questo

Plëss in Concert

Da domenica 12 maggio a domenica 8 settembre, la Ville de Luxembourg invita il pubblico ad assistere ad una serie di concerti all’aperto nella prestigiosa Place d’Armes, nel cuore della capitale, per una nuova stagione di “Plëss in concert “…

La Foire des Savoir-Faire

Samedi 25 mai, au Centre Culturel de Hollerich, Vigilance citoyenne asbl organise la première Foire des Savoir-Faire au Luxembourg. Concept novateur, cette foire se veut un espace vivant, interactif et collaboratif avec des ateliers pratiques entièrement gratuits concernant le bien-être,…

Fête anniversaire des 10 ans de “Mamie et Moi”

L’Asbl Mamie et Moi fêtera ses 10 ans d’existence, le dimanche 30 juin 2024, de 13h30 à 17h, dans les jardins de la Villa Vauban. Au programme : des animations gratuites et participatives pour mêler les générations et les cultures Au…

« Repair Cafe @ Schluechthaus »

Le samedi, 20 avril 2024, la Ville, en collaboration avec « Repair Café Lëtzebuerg », invite à la quatrième édition de « Repair Café @ Schluechthaus », un événement qui s’inscrit dans la démarche globale de la Ville en matière de protection du climat…