70 città, 6.470 chilometri, 90 giorni e 9 Stati. E’ partita dalla Grecia fino a Capo Nord la pedalata solidale di Francesco, romano, che con la moglie Flora ha fondato nel 2004 l’associazione Isla ng Bata – L’isola dei Bambini che gestisce una casa famiglia nelle Filippine. L’obiettivo del viaggio: garantire per i prossimi 3 anni le spese alimentari per le bambine e i bambini ospiti. Incontrando molti dei volontari e sostenitori europei che, negli ultimi dieci anni, hanno interagito con l’associazione

Diverse tappe saranno luogo di piccoli eventi, incontri, momenti di condivisione in cui Francesco ed i volontari di Isla racconteranno e faranno conoscere la realtà dell’associazione, le storie delle bambine accolte in questi anni, gli intrecci di vite e sogni che hanno animato la Casa-famiglia di Isla ng Bata.

La pedalata è un cammino simbolico tra le nazioni, una sfida – dicono i protagonisti – una voce che si muove sulle ruote di una bici e che punta dritta al cuore di ogni persona che, come Francesco e come Isla, sogna un mondo in cui nessun bambino debba vivere nella paura, nella povertà e nella violenza.

In casa-famiglia, in questo momento, sono presenti 21 bambine e gli operatori della struttura. Il personale è totalmente locale, proveniente dal villaggio di Calabnugan in cui sorge la struttura e da quelli limitrofi. Zone molto povere e rurali. La scelta di dare una formazione ed un lavoro a queste famiglie, nasce dall’esigenza di provare ad agire sul problema della povertà senza assistenzialismi, ma attraverso l’emancipazione personale e la creazione di alternative.

La missione della coppia, divenuta ormai un progetto di vita, è quella di aiutare bambine e bambini in difficoltà, donare loro una casa in cui vivere, l’affetto di una famiglia, garantire loro un’educazione di qualità e le cure di cui hanno bisogno per crescere.

Nelle Filippine i bambini sono spesso vittime di abbandono, sfruttamento e purtroppo sono moltissimi i casi di violenza ed abuso. Povertà e disagio sociale creano situazioni terribili e Isla si batte ogni giorno affinché la vita ed il futuro di un bambino non debbano più dipendere dal posto in cui si nasce, ma siano tutelati in ogni parte del mondo dal diritto.

Tra le spese sostenute dalla casa-famiglia, quelle per il cibo vanno ad incidere in maniera corposa. Il costo annuale che la struttura affronta per fornire un’alimentazione adeguata è di circa 20.000€. Il sogno legato a questa pedalata è quello di garantire una copertura dei costi per il cibo per 3 anni. Un sogno che darà ad Isla la sicurezza di poter garantire cibo e pasti giornalieri e la possibilità di poter indirizzare le donazioni di quanti sostengono da anni il progetto, sui costi di cure mediche e specialistiche di cui molte delle bambine in casa hanno necessità e sulla loro istruzione e formazione lavorativa. Costi difficili da sostenere per la struttura, che sebbene operi in collaborazione con gli assistenti sociali e le autorità locali, si sostiene quasi esclusivamente grazie alle donazioni di privati.

Il progetto pedalata solidale  www.goislago.com  

La Campagna di crowdfunding   https://bit.ly/3w2Rzdy

La pagina Fb  https://www.facebook.com/islangbata 

La pagina Instagram  https://www.instagram.com/islangbataonlus/ 

Il sito ufficiale associazione www.islangbata.it

(red)

Potrebbe interessarti anche questo

Appel aux multiplicateurs pour les élections communales du 11 juin 2023

Le Ministère de la Famille, de l’Intégration et à la Grande Région a lancé une campagne d’information et de sensibilisation pour les élections communales du 11 juin 2023 → jepeuxvoter.lu Le CEFIS asbl participe à la campagne de sensibilisation qui vise…

AIL Luxembourg annonce la reprise des cours d’italien 2022-2023

Reprise des cours d’italien organisés par les Amitiés italo-luxembourgeoises de Luxembourg-Ville (AIL) pour la nouvelle année Reprise des cours d’italien organisés par les Amitiés italo-luxembourgeoises de Luxembourg-Ville (AIL) : Début : 10/10/2022 Durée : 26 semaines (hors congés scolaires luxembourgeois)…

I consigli di Daniele Introna/10

                PESO FORMA: COME LIMITARE I DANNI DURANTE LE FESTE NATALIZIE!   Nel periodo natalizio la domanda ricorrente è sempre la medesima: “Come il mio corpo può uscire indenne da pranzi e cenoni vari?”…

34/19-nCoV: la piattaforma corona.letzshop.lu, dedicata alle persone vulnerabili

Il 19 marzo 2020, il Ministro delle classi medie Lex Delles e il Ministro della Famiglie e dell’integrazione Corinne Cahen hanno lanciato la piattaforma di vendita online corona.letzshop.lu, dedicata alle persone vulnerabili. Nel contesto della pandemia di coronavirus COVID-19, questa…