Cosa significa crescere nel periodo del fascismo? Bruna Martini lo racconta nel suo libro illustrato dal titolo Patria. L’abbiamo incontrata per voi

(Nella foto: Bruna Martini)

L’aspetto grafico mostra una predominanza dei colori giallo e blu. Come mai questa scelta?
All’inizio dell’anno scolastico l’astuccio del bambino è ben fornito di pastelli, ma già dopo qualche mese la selezione si riduce ai colori più amati. Mi sono immaginata che Graziella, la protagonista di Patria, si trovasse in una situazione simile e che si dovesse arrangiare a mischiare insieme i pochi pastelli conservati in cartella.

Soluzioni e decisioni politiche descritte con la voce blanda di una bambina: è stato difficile?

Adattare il tono di voce innocente di una bambina alla disamina di politiche fasciste è stato difficile. Le mie rime sembrano allinearsi con la propaganda di regime, come si intimava agli studenti. Ma introducono dubbi e canzonature nei confronti dell’ideologia imperante. Aprono gli occhi di Graziella e la incoraggiano a maturare un senso del sé diverso da quello imposto dagli adulti.

Cosa è cambiato in te dopo questo lavoro?

I manufatti fascisti in Patria sono il frutto di anni di ricerche in tutta Italia tra mercatini, negozi di antiquariato e librerie. Non è stato difficile reperire questo materiale, perché sono stati prodotti in massa e ancora abbondano nelle soffitte degli italiani. Mi ha però colpito la mancanza di un processo di informazione, analisi critica e catalogazione di questi oggetti.

Perché è importante per i giovani conoscere quello che è accaduto?

Settantacinque anni dopo la fine del regime, il fascismo è ancora in auge, e spesso proprio tra gli adolescenti che, diversamente dalle generazioni precedenti, non hanno nonni con esperienza diretta dei rastrellamenti; per questo Patria diventa un passaggio di testimone tra una generazione e l’altra. Un monito a non dimenticare le efferatezze di un passato sempre pronto a ricomparire.

Elisa Cutullè

Patria. Crescere in tempo di guerra

Bruna Martini

Becco Giallo edizioni, 2021

230 pagine, 19 euro

www.brunamartini.com

Potrebbe interessarti anche questo

Per un sacco di carbone ieri e oggi

Il racconto del disastro di Marcinelle, per conservare la memoria di un frammento d’Italia dimenticato. Il libro, pubblicato da Edizioni San Paolo in versione aggiornata, verrà presentato in occasione della commemorazione dell’8 agosto al Museo Bois du Cazier (Belgio) 8 agosto 1956: nell’aria…

Intervista a Mattia Manfredonia, autore dark fantasy, sold out all’ultimo SalTO

Appassionato di esoterismo, narrativa e illustrazione, l’autore di Vico Equense (NA), classe 1991, ha immaginato e donato vita al mondo di “Vespria” attraverso parole e disegni. Nel dicembre 2022 esordisce con “Luci Verdi Dall’Inferno”, primo libro della dilogia “Le Notti…

Una canzone ci salverà

Forse non ci salverà, ma di sicuro potrà aiutare qualcuno di noi a uscire da un momento difficile e trovare la strada. È questo il messaggio che porta con sé il nuovo libro di Gilda Luzzi, giornalista romana, storica collaboratrice…

“Un Muro di Lacrime” per la pace possibile

Libro e testo unico teatrale di Giorgio Stawowczyk presentato ieri a Roma JASSER: Chi cerca di noi al di là del muro? YITSHAQ: Sono un vostro fratello, il mio nome è Yitshaq. Due uomini: Yitshaq, un israeliano, Jasser, un palestinese.…